Mia madre incomincia ad urlare.
La goccia che fa traboccare il vaso, il pretesto per sfoggiare la mia cattiveria e liberare tutto l’odio che risiede in me, come veleno.
Alzo il volume della musica, i Death.
Mia madre continua ad urlare.
Alzo ancora il volume…
affogo la mia rabbia che divampa e si dimena, ancora.
Solo ed esclusivamente i Death. Nient’altro, nessun altro.
Addio mondo, addio merde.
Vi odio.
Anche questa volta avete vinto voi.